Via Giuseppe Orsi. 12 - 80128 Napoli
08119566445
info@soluzionismart.net

MODELLO 730

158300009 1767215106794391 2950467495379215589 n e1618656336481
  • Version V.1
  • Scarica 24
  • Dimensioni file 774.83 KB
  • Data di Pubblicazione 28 Marzo 2021
  • Scarica

DICHIARAZIONE DEI REDDITI – MODELLO 730

Il modello 730 è il modello fiscale per la dichiarazione dei redditi da parte di coloro che percepiscono le seguenti tipologie di reddito :

  • Redditi di lavoro dipendente
  • Rediti assimilati a quelli di lavoro dipendente
  • Redditi dei terreni e dei fabbricati
  • Redditi di capitale
  • Redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta
  • Altri redditi
  • Alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata

NEL MODELLO 730 ANDRANNO RIPORTATE ANCHE

  • le spese detraibili (mediche, funerarie, scolastiche, assegni di mantenimento a coniugi separati e/o figli, donazioni a ONLUS, interessi mutuo prima casa, adozioni a distanza e così via) proprie e/o di familiari a carico, che vanno a diminuire l’importo delle tasse da pagare, o ad incrementare il proprio credito d’imposta
  • spese deducibili il cui importo va a diminuire l’imponibile su cui si calcolano le tasse.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

  • Documento d’identità e codice fiscale del contribuente e dei famigliari a carico
  • Ultima dichiarazione dei redditi (730 – 2020)
  • Eventuali deleghe di versamento Modello F24
  • Dati del datore di lavoro (luglio – settembre)
  • Fotocopia codice IBAN (per 730 con rimborso dell'agenzia delle entrate)
  • Modelli CU 2021
  • Assegni periodici percepiti dal coniuge, in base a sentenza di separazione o divorzio
  • Certificazione CU con i redditi autonomi
  • Terreni e fabbricati: atti o contratti di compravendita, donazione, divisione, successione e/o visure catastali, contratti di locazione e relativi canoni di affitto incassati
  • Scontrini o fatture delle spese sostenute nell’anno 2020.

Modello 730 Cos'è e a cosa serve:

Il Modello 730 è il modulo di dichiarazione utilizzato da lavoratori dipendenti, pensionati, collaboratori coordinati e continuativi o a progetto, contribuenti che percepiscono indennità di reddito quali la Naspi, la mobilità ecc.. anche se non hanno un sostituto d’imposta nell’anno di presentazione della dichiarazione.

Tale modello rappresenta un vantaggio per i contribuenti che non devono eseguire calcoli particolari e possono ottenere il rimborso dell’imposta direttamente nella rata di pensione per i pensionati oppure in busta paga per i lavoratori dipendenti. Nel caso di differenze a debito la somma dovuta anche in questo caso verrà comunque trattenuta direttamente nella rata di pensione o in busta paga.

Il modello può essere presentato ad un CAF o ad un professionista abilitato che apporrà il Visto di Conformità, pertanto sarà necessario produrre la documentazione utile al controllo dei dati inseriti. Può essere presentato anche in forma congiunta (da contribuenti tra loro legalmente ed effettivamente coniugati). È possibile presentare il modello per conto di persone incapaci, di minori o di persone terze in qualità di tutori/rappresentanti legali. Novità: dal 2020 è possibile presentare il 730 anche per conto delle persone decedute.

Presentare il modello 730 conviene soprattutto se si hanno spese detraibili o deducibili come, ad esempio, interessi del mutuo, ristrutturazioni di immobili, spese sanitarie.
I contribuenti che invece non possono utilizzare il modello 730, sono coloro che:
• nell’anno di imposta hanno posseduto redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione o redditi di lavoro autonomo con partita IVA
• devono presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: IVA, IRAP, 770
• non sono residenti in Italia nell’anno di presentazione della dichiarazione e in quello precedente

Per coloro che al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi non hanno un sostituto d’imposta è possibile presentare il 730 Situazioni Particolari, ovvero senza sostituto d’imposta: in questo caso se si dovrà ricevere un rimborso, sarà direttamente l’Agenzia delle Entrate ad erogarlo mentre in caso di debito pagherà direttamente il contribuente utilizzando il modello di pagamento F24 già correttamente compilato.

Documenti per 730

I documenti per il 730 sono diversi in relazione alla tipologia di contribuente che deve compilare il modello e alla tipologia di spese da detrarre e dedurre. In linea generale esistono una serie di documenti indispensabili per l’elaborazione della pratica: il dichiarante dovrà presentare la tessera sanitaria (sua, del coniuge e degli eventuali familiari a carico) e la carta di identità (sua e del coniuge se la pratica è congiunta) e la dichiarazione dei redditi dell’anno precedente, se presentata.

A questi documenti generali si aggiungono i documenti relativi a terreni e fabbricati con relative fotocopie di visure catastali o contratti d’affitto e la documentazione per stabilire gli oneri detraibili e deducibili, ad esempio:
• le spese sanitarie
• i mutui per l’acquisto della casa in cui si abita
• le detrazioni per spese scolastiche
• i canoni di locazione
• documentazione relativa a badanti e colf
• assicurazioni sulla vita, copertura rischio morte, invalidità …
• contributi previdenziali