Via Giuseppe Orsi. 12 - 80128 Napoli
08119566445
info@soluzionismart.net

MATERNITA’

MATERNITA e1618669737337
  • Versione V.1
  • Scarica 4
  • Dimensioni file 434.16 KB
  • Data di Pubblicazione 17 Aprile 2021
  • Scarica

MATERINTA’ 

Documenti richiesti:

  • Carta d’Identità e Codice Fiscale del richiedente
  • Recapito mobile e mail del richiedente
  • Modello ISEE completo di DSU
  • Modello SR163

 

  • Se Dipendente
  • Certificato di Gravidanza alla 32° Settimana rilasciato dall’ASL, Ginecologo o medico di base.

COS’E’

L’assegno di maternità è una misura di sostegno, prevista su tutto il territorio nazionale, rivolta alle madri che non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità (indennità o altri trattamenti economici a carico dei datori di lavoro privati o pubblici), o che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto all’importo dell’assegno (in tal caso l’assegno spetta per la quota differenziale).

L’assegno è un contributo concesso dal Comune ed erogato dall’INPS, che viene corrisposto in un’unica soluzione.

Può essere richiesto:
dalla madre, per ogni figlio nato, entro 6 mesi dalla data del parto;
dalla donna che abbia ricevuto in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento il minore, entro 6 mesi dall’ingresso nella sua famiglia anagrafica del minore stesso. In tal caso, l'assegno di maternità può essere concesso se il minore non ha superato al momento dell'affidamento preadottivo o dell'adozione senza affidamento i sei anni di età, ovvero, per gli affidamenti e le adozioni internazionali, la maggiore età.

REQUISITI RICHIESTI

Per beneficiare dell'assegno, la richiedente deve avere il minore nella propria scheda anagrafica e deve essere in possesso dei requisiti di seguito specificati:

1) essere residente nel Comune di Napoli al momento della presentazione dell’istanza e nel territorio dello Stato italiano al momento della nascita del figlio o al momento dell’ingresso nella propria famiglia anagrafica del minore ricevuto in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento;
2) essere cittadina italiana o comunitaria o appartenente a paesi terzi in qualità, in tale ultimo caso, di cittadina:

titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;

familiare di cittadini italiani, dell'Unione o di soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;

rifugiato politico;

apolide;

titolare della protezione sussidiaria;

che abbia soggiornato legalmente in almeno 2 stati membri;

titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D. Lgs. 40/2014;

cittadino/lavoratore del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia.

3) non aver superato il valore dell’ISEE previsto per l’annualità di riferimento.

ISEE ed importo dell'assegno: L’ISEE non deve superare i valori previsti per l’annualità di riferimento dell’assegno. L’attestazione ISEE deve essere in corso di validità alla data di presentazione dell’istanza di concessione dell’assegno di maternità. L’importo dell’assegno è annualmente rivalutato sulla base della variazione dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e di impiegati.